Loading...

lunedì 1 giugno 2015

LA RETORICA NON VINCE

Risultati immagini per elezioni

Partiamo dal presupposto che il 50% degli italiani aventi diritto non ha ritenuto necessario votare. Qualsiasi altra valutazione va fatta sotto questa lente d'ingrandimento. Non c'è riscossa della destra, non c'è tenuta del PD, non c'è vittoria del M5S, non c'è la sinistra (ma quella, purtroppo, non c'era neanche prima). Le valutazioni e le riflessioni vere le faranno in pochi, la maggior parte sarà lì a pesare con il bilancino del farmacista la propria non vittoria o non sconfitta.
La seconda repubblica è riuscita nell'impresa di allontanare la gente dalla politica, con le sue demenziali riforme (necessarie! Si certo!). Sta uccidendo la democrazia, la partecipazione. Ha creato il substrato perfetto per svolte di tipo reazionario mai riuscite e mai ipotizzate prima. La sinistra abbandonando la sua storica funzione ha facilitato questo obbrobrio, ha delegato alla pura testimonianza o al raggiungimento di un paio di poltrone la propria ragion d'essere. Ha rinunciato ad essere alternativa e credibile.Se la ricostruzione di una sinistra "possibile" dovrà passare attraverso accordi tra sconfitti dalla storia incapaci di leggere il nuovo e, anche, di valorizzare ciò che era, penso sia meglio fermarsi. Per molti dei protagonisti di queste stagioni una dignitosa ritirata sarebbe più apprezzabile di una patetica resistenza.


MIZIO

Nessun commento:

Posta un commento