Loading...

martedì 14 luglio 2015

I PADRONI CI HANNO SEMPRE FREGATO!

Risultati immagini per economia truffa

Il chimico studia la composizione della materia, il fisico studia i fenomeni naturali, il biologo studia ciò che riguarda la vita, insieme al geologo, botanico, allo zoologo. Questi sono tutti scienziati,cioè che studiano, ricercano attraverso metodi organizzati e rigorosi (scientifici) al fine di descrivere in modo oggettivo e verosimile la realtà e le leggi che la regolano. Tutti lavorano sull'esistente e su quello applicano leggi, formule e postulati atti a comprenderne il funzionamento.
Oltre queste c'è un'altra branca della conoscenza chiamata impropriamente scienza: l'economia.
L'economia si basa su dati non preesistenti ma indotti e promossi con l'intento di regolare e distribuire le risorse, siano esse materiali o finanziarie.
Ora se le leggi fisiche o chimiche sono immutabili e come tali da rispettare a prescindere, quelle dell'economia sono create ad arte in genere dai potenti di turno. Nel momento in cui sappiamo che le risorse sul pianeta sarebbero sufficienti a garantire il benessere della totalità degli esseri umani se usate in modo razionale e non finalizzate al consumo e al profitto, qual'è il motivo per cui non si riesce o non si vuole applicare questo semplice ragionamento?
Qui entra in ballo la politica che scienza non è ma che dovrebbe rappresentare, in democrazia, i cittadini e stabilire le regole entro cui le famose risorse di cui sopra vadano a soddisfare il maggior numero di persone possibili. Chiamatelo comunismo, socialismo, solidarietà, volemose bene, non è certo il nome a fare la differenza, ma questo è e deve essere il solo, unico, insostituibile compito della politica. Laddove, come in questo periodo storico, ciò non si fa, anzi, si va in direzione contraria a tutte quelle leggi "naturali" che dovrebbero essere alla base dell'esistenza umana, privilegiando una "psudoscienza" come l'economia riconoscendole un primato innaturale, si condanna alla povertà e alla fame una gran parte dell'umanità.
Tutto troppo semplice? Lo so siamo abituati a confrontarci con sistemi, teorie, problematiche rese complesse artatamente, ma pensiamoci tutti bene. Sganciamoci dai pregiudizi, dai condizionamenti e vedremo che tutto appare in una luce diversa, tutto diventa più chiaro.
Diversi anni fa lessi una frase da un documento di sottoproletari di una borgata romana il cui titolo era: " I padroni ci hanno sempre fregato":
Nella sua semplice esposizione era racchiusa una grande verità.
Ad maiora

MIZIO

Nessun commento:

Posta un commento