Loading...

lunedì 15 giugno 2015

PRIMA GLI ITALIANI? MACCHE', PRIMA I SOLDI!


Migliaia di persone bloccate sugli scogli a Ventimiglia, altre migliaia in transito e accampati alla stazione centrale di Milano, ancora di più in strada a Roma presso la Stazione Tiburtina. Non so se ormai prevale lo schifo, la vergogna, l’indignazione la rabbia.
“Prima gli italiani” continuano a gridare ponendo una scelta che sembra quella posta all’asino di Buridano, che non sapendo cosa scegliere morì di sete.
E’ questa è la fine che aspetta la nostra società? Il nostro definirci civili di fronte a tragedie di proporzioni  bibliche, la risposta che si riesce a dare è dover scegliere chi sacrificare.? Ma sacrificare in nome di cosa e di chi?  Non ci sono soldi per assistere tutti si ripete. Certo se i soldi vengono cannibalizzati per il sistema bancario e finanziario, vengono utilizzati per acquistare aerei da guerra, per finanziare missioni di guerra magari proprio in quei paesi da cui poi fuggono i migranti, per grandi opere faraoniche dalla dubbia e sospetta utilità.
Mancano i soldi, perché gli unici soldi sicuri a disposizione sono quelle dei proventi delle tasse dirette e indirette dei contribuenti obbligati ad essere onesti da un sistema vessatorio che non riesce o non vuole a far pagare gli evasori.
Mancano i soldi perché l’Europa che tutela benissimo gli interessi delle banche e dei poteri forti pretendendo il rispetto degli accordi e dei regolamenti, anche a costo di far affondare interi paesi, non è così rispettosa di altri accordi che prevedono il libero transito non solo delle merci e del denaro spesso sporco, ma anche, se non,  soprattutto delle persone, a prescindere del colore della pelle.

Risultati immagini per profughi scogli ventimiglia

Mancano i soldi perché manca la volontà e la sensibilità prima umana e poi politica. Mancano i soldi perché i partiti compresi quelli di sinistra e quelli che si propongono come nuovi non vanno oltre l’interesse spicciolo di bottega e la propaganda. Non mancano i soldi, manca soprattutto il coraggio di cambiare, perchè si da per scontato che tutto ciò avvenga quasi per volontà divina e non per scelta degli uomini.

Il prendere coscienza delle responsabilità da solo però non basta, se non facciamo nostro lo “stay human” sempre, a cominciare da oggi.
Ad maiora 

MIZIO

Nessun commento:

Posta un commento